AFRICA: TRANSIZIONE DEMOGRAFICA OPPORTUNITÀ DA NON PERDERE

AFRICA: TRANSIZIONE DEMOGRAFICA OPPORTUNITÀ DA NON PERDERE
La popolazione dell’Africa sub-sahariana è destinata a raddoppiare fino a raggiungere i 2 miliardi entro il 2050. Come mostra il grafico del Fondo Monetario Internazionale, tale espansione sarà guidata dalla crescita della popolazione in età lavorativa, compresa tra i 15 e i 64 anni, che supererà gli altri gruppi di età.

Secondo il Fondo la transizione demografica potrebbe rappresentare la più grande opportunità per le economie dell’Africa sub-sahariana, ma i paesi potranno godere dei dividendi solo se investiranno adeguatamente nell’istruzione.

L’Africa sub-sahariana ha compiuto notevoli progressi nell’espansione dell’accesso alle scuole negli ultimi decenni.

Quasi tre bambini su dieci in età scolare non frequentano la scuola. Per gli studenti della scuola primaria, il tasso di completamento è di circa il 65%, rispetto a una media mondiale dell’87%. E il tasso di alfabetizzazione per la fascia di età compresa tra i 15 e i 24 anni è solo del 75%, inferiore al tasso di quasi il 90% di altri mercati emergenti ed economie in via di sviluppo. Oltre a ciò, la chiusura delle scuole legata alla pandemia ha portato a perdite di apprendimento che in alcuni casi hanno annullato anni di progressi.

Uno dei motivi di queste carenze è che la spesa pubblica per l’istruzione nell’Africa sub-sahariana è inferiore ai parametri di riferimento internazionali in diversi paesi. Il budget medio per l’istruzione era pari a circa il 3,5% del prodotto interno lordo nel 2020, un valore inferiore alla raccomandazione internazionale di almeno il 4% del PIL. Una maggiore spesa per migliorare l’accesso è importante, ma altrettanto importante è lo sforzo per garantire che i fondi vengano utilizzati in modo efficiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.