CITTÀ ITALIANE: QUANTO È DIFFICILE TROVARE LAVORO E ALLOGGIO?

CITTÀ ITALIANE: QUANTO È DIFFICILE TROVARE LAVORO E ALLOGGIO?
Secondo un rapporto ISTAT, la percezione di benessere dei cittadini in diverse città italiane ed europee varia significativamente. La quota di persone che ritiene facile trovare un buon lavoro va dall'1,6% a Reggio di Calabria e Taranto al 75% di Praga. In Italia, c'è una forte polarizzazione tra sei città del Nord, dove oltre la metà della popolazione pensa sia facile trovare lavoro, e la maggioranza delle altre città dove la percentuale è inferiore al 50%.

Bolzano/Bozen guida con il 72,3%, seguita da Milano, Trento, Brescia, Parma e Bergamo. Percentuali inferiori al 20% si riscontrano a Roma, nel Mezzogiorno, a Torino, Perugia e Genova.

Meno della metà dei residenti ritiene facile trovare un alloggio a un prezzo ragionevole nella maggior parte delle città. Il problema è più acuto a Firenze, Milano e Bolzano/Bozen, dove meno del 5% degli abitanti trova alloggi accessibili, mentre in alcune città del sud come Reggio di Calabria, Palermo, Napoli e Taranto la situazione è meno critica. A Roma, il 26,4% degli abitanti trova facile trovare una casa a prezzi ragionevoli, simile a Barcellona e Bari.

Nella figura 13 del rapporto, si nota un gruppo di città dove è facile trovare lavoro ma difficile trovare alloggi economici, come Copenaghen, Helsinki, e alcune città italiane come Milano e Bolzano/Bozen. Al contrario, altre città mostrano percentuali basse di facilità nel trovare lavoro ma più alte per gli alloggi, tipicamente nel sud Italia, Torino, Perugia e Pescara. Cagliari, Sassari, Genova, Bari, Roma, Venezia e Firenze si collocano nel “cluster della doppia difficoltà”, con basse percentuali su entrambi gli indicatori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.