CONTI CORRENTI: COSTI ANCORA IN AUMENTO

CONTI CORRENTI: COSTI ANCORA IN AUMENTO

Nel corso del 2022, la spesa per la gestione di un conto corrente bancario è salita di 9,3 euro rispetto all'anno precedente, raggiungendo l'importo di 104 euro. Tale incremento è attribuibile principalmente alla crescita sia delle spese fisse (63,4%) che di quelle variabili (36,6%). Le spese fisse, in particolare i canoni, hanno contribuito in modo significativo a questo aumento.

Le spese variabili sono aumentate a causa di una maggiore operatività della clientela e dell’aumento dei costi delle operazioni. Tuttavia, va notato che la spesa per la gestione dei conti correnti online ha registrato una crescita molto meno pronunciata, pari a soli 0,7 euro, raggiungendo l’importo di 33,7 euro. Nel frattempo, la spesa di gestione dei conti postali è passata da 58,0 a 59,6 euro.

Inoltre, le commissioni bancarie come la commissione per la messa a disposizione dei fondi (MDF) sono rimaste invariate all’1,7% del credito accordato, mentre la commissione unitaria di istruttoria veloce (CIV) è leggermente diminuita da 16,9 a 16,4 euro.

Il 2022 segna il settimo anno consecutivo di aumento della spesa, evidenziando una tendenza che ha avuto inizio nel 2016. Durante questa fase espansiva, la variazione delle spese fisse ha giocato un ruolo preponderante, contribuendo per 21,1 euro degli 27,5 euro totali di aumento. Questa analisi sottolinea l’importanza di monitorare attentamente le dinamiche delle spese di gestione dei conti correnti nel contesto finanziario attuale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.