INFLAZIONE E TASSI: IL MERCATO RIVEDE LE ASPETTATIVE

INFLAZIONE E TASSI: IL MERCATO RIVEDE LE ASPETTATIVE
Nel 2023 si è parlato soprattutto di disinflazione, ottenuta apparentemente senza dolore in America, con le pressioni sui prezzi al consumo che diminuivano anche se la crescita rimaneva robusta. Questa narrativa, soprattutto nell’ultima parte dell’anno, ha sostenuto l'impennata dei prezzi delle azioni.

Tuttavia, i primi mesi del 2024 hanno costretto i mercati a rivedere le proprie aspettative. La crescita è rimasta robusta ma, l’inflazione sembra essere più persistente. La Federal Reserve si trova di fronte al dilemma se iniziare a tagliare i tassi di interesse e gli investitori devono confrontarsi con la realtà che la politica monetaria rimarrà quasi certamente più stretta per più tempo di quanto avessero previsto alcuni mesi fa.

Nel dicembre scorso, durante il picco dell’ottimismo, la maggior parte degli investitori aveva già incluso nei prezzi sei o sette tagli dei tassi quest’anno. A seguito degli ultimi dati sull’inflazione, la valutazione di mercato è passata a implicare solo uno o due tagli quest’anno. È ora possibile che la Fed non tagli i tassi prima delle elezioni presidenziali di novembre!!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.