LA RECESSIONE CHE NON C’È STATA…

LA RECESSIONE CHE NON C’È STATA…

All’inizio del 2023, c’erano molti fattori che alimentavano il nervosismo sui mercati: l’inflazione era alle stelle, il mondo aziendale si stava ancora adattando la mercato del lavoro post-Covid e gli economisti si chiedevano se il ciclo rialzista dei tassi avrebbe portato ad una recessione.

Ma gli ultimi dati sembrano suggerire che Powell e la FED potrebbero avercela fatta. Dell’ ultima riunione di politica monetaria della Fed è passato il messaggio che nel 2024 sarà più probabile un taglio dei tassi piuttosto che un ennesimo rialzo. In effetti, la recessione che tanti si aspettavano arrivasse… al momento non c’è stata.

È bastato un lieve accenno al taglio dei tassi per scatenare la frenesia sui mercati, con le azioni statunitensi in rialzo del 14% dalla fine di ottobre, portando la performance nel 2023 per l’indice S&P 500 a un enorme +25% su base annua.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.