LIQUID DEATH: L’ACQUA IN LATTINA VALE OLTRE UN MILIARDO

LIQUIDI DEATH: L ACQUA IN LATTINA VALE OLTRE UN MILIARDO
Liquid Death, ha all'inizio della scorsa settimana con un round di finanziamento da 67 milioni di dollari ha portato la sua valutazione a 1,4 miliardi di dollari, il doppio di quella ottenuta 2 anni fa, conferendo alla startup punk l'ambito status di unicorno.

Tra gli investitori che sostengono l’accordo figurano l’attore Josh Brolin e la società di intrattenimento Live Nation, che ha contribuito a potenziare la crescita del marchio grazie a un accordo di fornitura esclusivo che ha stipulato con la società dal 2021. Il marchio dell’acqua è ora distribuito in oltre 110.000 punti vendita negli Stati Uniti. e nel Regno Unito, e lo scorso anno ha registrato vendite al dettaglio per 263 milioni di dollari.

Il fascino di Liquid Death sembra derivare in parte dalla sua etica ambientale #DeathToPlastic (il loro sito web descrive le lattine come “infinitamente riciclabili”), così come dal suo stile di marketing dark, con l’azienda che elenca prodotti come “Grim Leafer” e “Berry It Alive” sotto il suo slogan, “uccidi la tua sete”.

In un momento in cui altri marchi di acqua diventavano minimalisti, Liquid Death si è appoggiato a una morbosità metal ironica che ha dato i suoi frutti sui social media, in particolare con Gen Z. Scherzi virali e collaborazioni di celebrità hanno contribuito ad accumulare più di 8 milioni di follower sulle sue piattaforme, di cui circa 5 milioni solo su TikTok: più del quadruplo di Evian, il secondo marchio di acqua più seguito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.